Il Tribunale del Riesame di Catania con ordinanza del 01.04.2021 ha accolto la richiesta della difesa di uno degli indagati del procedimento denominato “Doppio Gioco” che era stato sottoposto alla misura cautelare personale degli arresti domiciliari. Il collegio, condividendo totalmente l’impostazione difensiva prospettata dei legali dell’indagato Avv. Antonella Lo Presti e Avv. Danilo Tipo, ha rimesso in libertà l’indagato, annullando la misura cautelare inflitta.

Nell’ordinanza si legge, infatti, “Il Tribunale ritiene il gravame pienamente fondato, sia in ordine all’esclusione dell’aggravante dell’agevolazione della famiglia mafiosa SANTAPAOLA-ERCOLANO, contestata al ricorrente al capo 9) della rubrica, sia in relazione alla carenza di attuali e concrete esigenze di cautela idonee a giustificare qualsivoglia misura cautelare in capo allo stesso.

Il collegio, pertanto, ha ritenuto di far proprie tutte le argomentazioni difensive che sono apparse, a detta dei giudicanti, senz’altro condivisibili, escludendo la sussistenza dell’aggravante ex art. 416 bis 1 comma e, l’esistenza di concrete ed attuali esigenze cautelari tali da giusificare la custodia domiciliare, cosicché ha annullato l’ordinanza ed ha disposto l’immediata liberazione dell’indagato.

Leave a Reply

Kogem

di Salvatore Vullo
Via Filippo Paladini 256/e
93100 Caltanissetta

e-mail: info@kogem.it